Hot

Bolgheri Superiore DOC “Guado al Tasso” 2018 – Tenuta Guado al Tasso, Marchesi Antinori

Annata: 2018

Vitigni: Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc

Alcol: 14% Formato: 0.75l

Temperatura di servizio: 16/18°C

Bernardi Rate: 97/100

Tipologia: Rosso Toscana

Abbinamento: Risotti, Carne alla griglia, Selvaggina, Formaggi e salumi

Peculiarità: Guado al Tasso presenta in etichetta lo stemma della famiglia Della Gherardesca con le sue iniziali, DG, antica proprietaria della tenuta. Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e a volte una piccola quota di Petit Verdot, per rappresentare l’eleganza, la complessità e la struttura del terroir bolgherese. Viene prodotto dal 1990 da vigneti situati su un suolo di origine alluvionale, da argillo-sabbiosi a argillo-limosi, con presenza di agglomerato bolgherese. All’arrivo in cantinale uve sono state selezionate in due momenti distinti: prima e dopo la diraspatura, per garantire che solo gliacini perfettamente maturi raggiungessero i serbatoi di fermentazione. Come ognivendemmia, sono stati suddivisi i singoliappezzamenti divigneto in tante piccole parcelle di raccoltasecondo l’andamento climatico dell’annata, distinguendole per caratteristiche delle uve e vinificandole separatamente. Fermentazione e macerazione sono avvenute in serbatoi diacciaio inox atemperatura controllata per 15 – 20 giorni. Dopo le operazioni di svinatura, ilvino è stato trasferito direttamente in barrique, dove, entro lafine dell’anno, haavuto luogo lafermentazione malolattica. A febbraio le migliori parcelle vinificate sono state selezionate e unite. Guado al Tasso è stato poi trasferito nuovamente in barrique nuove di rovere francese dove è rimasto ad affinare fino all’imbottigliamento avvenuto nel mese diaprile 2020.

147.00

1 disponibili

Add to wishlist

NOTA DI DEGUSTAZIONE

Guado al Tasso 2018 si presenta di colore rosso rubino intenso. Al naso esprime attraenti note di spezie dolci e piccoli frutti scuri maturi, radice di liquirizia, cuoio e tabacco. Al palato la qualità dei tannini è molto aggraziata: setosi in ingresso e vibranti sul finale. Un vino dal grande equilibrio, gradevolezza e armonia, sicuramente meno potente rispetto all’annata 2017, maforse per questo ancora più raffinato.

ABBINAMENTO

Risotti, Carne alla griglia, Selvaggina, Formaggi e salumi

CANTINA

La Famiglia Antinori si dedica alla produzione vinicola da più di seicento anni: da quando, nel 1385, Giovanni di Piero Antinori entrò a far parte dell’ Arte Fiorentina dei Vinattieri. In tutta la sua lunga storia, attraverso 26 generazioni, la famiglia ha sempre gestito direttamente questa attività con scelte innovative e talvolta coraggiose ma sempre mantenendo inalterato il rispetto per le tradiz ioni e per il territorio.

Oggi la società è presieduta da Albiera Antinori, con il supporto delle due sorelle Allegra e Alessia, coinvolte in prima persona nelle attività aziendali. Il padre, Marchese Piero Antinori, è attualmente il Presidente Onorario della società. Tradizione, passione ed intuizione sono state le qualità trainanti che hanno condotto i Marchesi Antinori ad affermarsi come uno dei principali produttori italiani di vini di alta qualità.

TENUTA GUADO AL TASSO

Tenuta Guado al Tasso si trova nella piccola e prestigiosa DOC di Bolgheri, sulla costa dell’Alta Maremma, a un centinaio di chilometri a sud-ovest di Firenze. Questa denominazione ha una storia relativamente breve (nasce nel 1994) ma vanta di una fama internazionale come nuovo punto di riferimento nel panorama enologico mondiale. Tenuta Guado al Tasso si estende su una superficie di circa 320 ettari vitati in una splendida piana circondata da colline conosciuta come “anfiteatro bolgherese” per la sua particolare conformazione.

La nobile famiglia dei Della Gherardesca ha cominciato ad occuparsi di vino nelle proprie terre di Bolgheri fin dalla seconda metà del Seicento, ma è con Guido Alberto della Gherardesca, vissuto tra il 1780 e il 1854, che le cose cambiarono veramente. Grande appassionato di viticoltura e divenuto nel 1833 “maggiordomo maggiore” del granduca Leopoldo II, Guido Alberto si dedicò all’enologia nelle sue terre in Maremma. Negli anni ’30 la terra venne ereditata da Carlotta della Gherardesca Antinori, madre di Piero Antinori, e da sua sorella, che era sposata a Mario Incisa della Rocchetta (che ebbe in dote la vicina Tenuta San Guido).

Peso 1 kg
Vitigno

Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot

Regione

Toscana

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Bolgheri Superiore DOC “Guado al Tasso” 2018 – Tenuta Guado al Tasso, Marchesi Antinori”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *