Primitivo di Manduria DOP “Mirea” 2022 – Masseria Borgo dei Trulli

Annata: 2022

Denominazione: Primitivo di Manduria DOP

Vitigni: Primitivo 100%

Alcol: 16.5% Formato: 0.75l

Temperatura di servizio: 16/18°C

Bernardi Rate: 90/100

Tipologia: Rosso Puglia

Peculiarità: Raccolta tardiva a metà settembre, quando l’uva è surmatura ed ha iniziato un appassimento naturale sulla pianta. Dopo la diraspatura, le uve non vengono pigiate. La fermentazione avviene in serbatoi di acciaio a temperatura controllata di 23-25°C per 8-10 giorni. Durante la fermentazione vengono effettuati frequenti rimontaggi e delestage per conseguire una delicata estrazione di aromi e tannini soffici. Dopo la svinatura, viene indotta la fermentazione malolattica. Dopo la fermentazione malolattica il vino viene travasato e posto per 10 mesi in barriques di rovere francese di primo e secondo passaggio. Dopo l’imbottigliamento il vino viene lasciato invecchiare in cantina per altri 6 mesi prima della commercializzazione. Prodotte circa 10,000 bottiglie.

33.00

Esaurito

NOTA DI DEGUSTAZIONE

Colore rosso inchiostro intenso, mostra aromi di frutta secca, spezie esotiche, pepe bianco e cioccolato fondente, legno di sandalo e fichi. La sensazione in bocca è grande e intensa, ma allo stesso tempo rotonda, ricca, calda ed estremamente equilibrata. Mostra strati complessi e avvolgenti di tannini morbidi ed eleganti, con sentori di vaniglia, prugne, uva passa, caffè e miele. Il finale è molto lungo, persistente e pieno, con una nota di dolcezza dovuta all’affinamento in legno.

ABBINAMENTO

Si esprime al meglio se gustato da solo, come vino da meditazione.

CANTINA

La Masseria Borgo dei Trulli ha acquistato vigneti nelle migliori zone viticole. Nello specifico nei comuni di Sava, Manduria e Maruggio – in provincia di Taranto – dove le principali uve coltivate sono Primitivo, Negroamaro, Vermentino, Malvasia Bianca, Fiano e Sauvignon Blanc, e nel comune di Guagnago, in provincia di Lecce, dove si coltivano Negroamaro e Malvasia Nera per la produzione del Salice Salentino.

Ha quindi trovato una vecchia Masseria circondata da vecchie vigne e ha deciso di utilizzare questa posizione unica per costruire la sua nuova cantina all’avanguardia dove può produrre ottimi vini dai vigneti di proprietà.

La cantina è nel Comune di Maruggio, nella suddivisione di Roselle. Si trova a circa 5 km dal Mar Ionio e nel cuore della zona DOP Primitivo di Manduria.

In Puglia la Masseria era un tempo il cuore di vaste tenute, circondate da dolci colline, vigneti e uliveti. Simili a una “hacienda” spagnola, erano autosufficienti e comprendevano diversi edifici per l’allevamento del bestiame e del foraggio, la vinificazione e la spremitura dell’olio.

Inoltre, in questa particolare zona della Puglia, disseminata tra vigneti e oliveti, si possono trovare numerose antiche abitazioni in pietra a secco (capanne) chiamate Trulli (plurale italiano per Trullo). I “Trulli” in questa zona sono meglio conosciuti come Trulli Saraceni, in quanto differiscono dai più tradizionali Trulli che si trovano nella Valle d’Itria (a nord di dove si trova la Masseria) in quanto hanno un tetto a cupola piuttosto che a cono.

Da qui prende il nome la Masseria Borgo dei Trulli .

La cantina è stata costruita nel pieno rispetto del territorio, dei suoi dintorni e delle sue tradizioni, accanto ad un’antica Masseria fatiscente, ricostruita e inglobata nella cantina stessa. Un bellissimo contrasto è stato creato unendo la cantina principale, costruita in stile moderno e utilizzando i migliori materiali disponibili, e comprese le migliori attrezzature per la vinificazione attualmente disponibili sul mercato, alla classica e antica Masseria, che è stata ricostruita nel lo stile tipico della zona, tra cui la splendida pietra TUFO locale, i portali ad arco e i soffitti a volta.

Peso 1 kg
Regione

Puglia

Vitigno

Primitivo

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Primitivo di Manduria DOP “Mirea” 2022 – Masseria Borgo dei Trulli”