Romangia Bianco IGP Vermentino “Dettori Bianco” 2018 – Tenute Dettori (TRIPLE A)

Annata: 2018

Denominazione: Romangia Bianco

Vitigni: Vermentino, Malvasia di Sennori

Alcol: 15,5% Formato: 0.75l

Temperatura di servizio: 10/12°C

Bernardi Rate: 91/100

Tipologia: Bianco Sardo

Abbinamenti: Torte Salate, Uova, Formaggi, Frittura di pesce, Risotti

Peculiarità: Il vino Dettori Bianco è ottenuto da uve Vermentino in purezza, provenienti da Viti di quasi 60 anni allevati ad alberello su terreno collinare calcareo a 300 metri di altitudine. In vigna, le basse rese ed un’agricoltura che segue i precetti della biodinamica, sono il preludio ad un lavoro di cantina altrettanto serio, dove tutte le fermentazioni avvengono spontaneamente e nel caso del bianco avviene una breve macerazione sulle bucce. Il liquido affina alcuni mesi in vasche di cemento, e viene imbottigliato senza subire chiarifiche o filtrazioni.

32.00

Esaurito

NOTA DI DEGUSTAZIONE

Giallo paglierino, dai chiari riflessi più scuri. Al naso esprime un profilo olfattivo di grande originalità grazie ad una profondità non comune: note di frutta matura sono affiancate a sentori di spezie orientali elevate all’ennesima potenza da una bella traccia ossidativa. In bocca è travolgente per volumetria, per equilibrio e, in ultima analisi, per potenza. Si tratta di un assaggio travolgente, il cui equilibrio va ricercato nel perfetto bilanciamento che riesce ad esprimere tra sapidità e corpo. Chiude con un finale commovente per persistenza, sul frutto.

ABBINAMENTO

A tutto pasto, il “Bianco” di Dettori è vino che cerca abbinamenti gustosi ed appaganti. Paste ripiene e risotti impreziositi da spezie mediterranee. Torte Salate.

CANTINA

La cantina Dettori si trova a Sennori, in provincia di Sassari, in quel piccolo triangolo di terra chiamato Romangia, zona geografica del Logudoro –luogo dorato in sardo- in quanto è considerata la parte più fertile, ricca e vivace della Sardegna e da sempre considerata la culla del Cannonau. In quest’azienda tutto è fatto in famiglia, dalla vigna alla cantina, che è costruita interamente sottoterra.

Le uve di Vermentino, Cannonau, Monica, Pascale e Moscato, provengono dal magnifico Cru di Badde Nigolosu, una sorta di anfiteatro, a circa 250 metri di altitudine, circondato da verdeggianti colline. Il terreno è prevalentemente calcareo e ricco di arenaria: l’insieme di questi due minerali gli conferisce il tipico color bianco panna. La selezione delle uve è manuale, l’uva viene diraspata ma non pigiata, lasciata a macerare nei tini di cemento senza aggiunta alcuna di solforosa. Il mosto prosegue il suo cammino nelle piccole vasche di cemento sino al suo imbottigliamento, di solito dopo due – tre anni, effettuato con l’aiuto di tutti i parenti.

La cantina è certificata biodinamica, filosofia aziendale che vuole che la natura compia il suo ciclo senza alcun intervento di agenti esterni: tutto avviene nel modo più spontaneo e genuino possibile. Non vengono aggiunti lievi, enzimi o qualsiasi altro coadiuvante per la vinificazione. Non filtrati, non chiarificati, non barricati: i vini prodotti sono dei Cru e vengono lavorati in purezza: il Dettori Bianco- Vermentino; il Tuderi, il Tenores ed il Dettori – Cannonau; il Chimbanta- Monica; l’Ottomarzo -Pascale; il Moscadeddu – Moscato. Ogni bottiglia può essere diversa l’una dall’altra ed è bene lasciarla esprimere con i suoi tempi.

Peso 1 kg
Regione

Sardegna

Vitigno

Vermentino

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Romangia Bianco IGP Vermentino “Dettori Bianco” 2018 – Tenute Dettori (TRIPLE A)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *