Langhe DOC Nebbiolo “Sorì Tildìn” 2011 – Gaja

Annata: 2011
Denominazione: Langhe DOC

Vitigni: Nebbiolo 100%
Alcol: 14.5% Formato: 0.75l
Temperatura di servizio: 18/20°C
Bernardi Rate: 95/100
Tipologia: Rosso Piemonte

Abbinamento: Carne rossa, in umido, alla griglia, Selvaggina, Formaggi stagionati

Peculiarità: Barbaresco “Sorì Tildin” di Gaja viene relizzato partendo dai grappoli in purezza del vitigno a bacca rossa per antonomasia del Piemonte, il Nebbiolo. Le uve vengono coltivate con grande attenzione e rispetto, selezionando solo i grappoli migliori per garantire il massimo risultato possibile. Una volta raccolte e vinificate, affrontano un duplice affinamento, svolto dapprima per 12 mesi in barrique, e poi, per un altro anno in botte grande. Al termine di questi due anni complessivi di maturazione, il vino e pronto per essere imbottigliato e immesso in commercio.

Il termine dialettale Sorì indica la sommità della collina esposta a sud, mentre Tildin stà per Clotilde (da Clotilde Rey, nonna di Angelo Gaja).

690.00

1 disponibili

Add to wishlist

NOTA DI DEGUSTAZIONE

Colore rosso rubino, tendente al granato nell’unghia. Il naso è dominato da sensazioni concentrate e avvolgenti, che, da un mondo di note balsamiche e speziate, si dirige verso un insieme di aromi fruttati, molto ben presentati. In bocca è di gran corpo, pieno e rotondo, con un sorso contraddistinto da una piacevole freschezza e da tannini finemente integrati; chiude con un finale quasi eterno, davvero persistente.

ABBINAMENTO

Carne rossa, in umido, alla griglia, Selvaggina, Formaggi stagionati.

CANTINA

Non ha bisogno di presentazioni Angelo Gaja, che ormai da decenni rappresenta il meglio non solo dei vini piemontesi, ma di tutto il Made in Italy se si parla di vino.
Angelo, insieme al costante supporto della moglie Lucia e dei figli Gaia, Rossana e Giovanni, è riuscito ad affermare l’azienda vinicola Gaja in tutto il mondo, grazie a un impegno e a una visione che hanno letteralmente plasmato non solo i vini Barbaresco e Nebbiolo, ma tutto il mercato enologico degli ultimi decenni. Nella cantina Gaja, situata nel centro storico del paese di Barbaresco, nascono vini che sono diventati di culto per ogni appassionato.
Vini rossi e bianchi che dimostrano una classe sopraffina e una longevità unica. Vini che sanno coniugare tradizione e modernità come probabilmente nessun altro, e che al calice svelano tutta quella che è la loro naturale eleganza.
Con più di 92 ettari vitati di proprietà gestiti nel pieno rispetto della natura e dell’ecosistema, l’azienda ha una produzione media di circa 350mila bottiglie all’anno, non solo rossi dalla forte personalità, ma anche vini bianchi d’eccellenza. Grazie a una gestione familiare e coesa dell’azienda – tutta la famiglia, infatti, è coinvolta nella filiera – i vini Gaja sono diventati un vero mito: basti pensare che il Barbaresco Gaja del 1985 è stato definito da Wine Spectator come il miglior vino mai prodotto in Italia.
I vini Gaja hanno uno stile unico e inconfondibile, e la fama della cantina Gaja, a partire dalla metà degli anni Novanta, si estende dal Piemonte alla Toscana, grazie anche all’ambizioso progetto Ca’ Marcanda: qui nascono vini di taglio bordolese, come il “Promis”, il “Magari” e il “Camarcanda”, caratterizzati da una personalità paragonabile ai più grandi Barbaresco.

Peso 2 kg
Regione

Piemonte

Vitigno

Nebbiolo

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Langhe DOC Nebbiolo “Sorì Tildìn” 2011 – Gaja”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *