HotNew5%

Etna Rosso DOC “Fragore – Contrada Montelaguardia” 2017 – Donnafugata

Annata: 2017

Denominazione: Etna Rosso DOC

Vitigni: Nerello Mascalese 100%

Alcol: 14% Formato: 0.75l

Temperatura di servizio: 15/16°C

Bernardi Rate: 96/100

Tipologia: Rosso Sicilia

Abbinamento: Legumi, funghi e carni saporite Tacchino, Costolette al barbecue, Piatti asiatici

Peculiarità: L’Etna Rosso “Fragore – Contrada Montelaguardia” è una delle etichette più prestigiose della Collezione Vini Icona della cantina siciliana Donnafugata. Nasce nell’omonimo cru del versante nord del vulcano ed è realizzato con le uve di Nerello Mascalese in purezza, il vitigno a bacca rossa da sempre coltivato sulle pendici del Mongibello. Il clima unico dell’Etna e i terreni di matrice vulcanica, conferiscono al vino un profilo particolarmente elegante e raffinato. “Fragore” Donnafugata è un’importante versione di Etna Rosso, che si pone tra le migliori eccellenze del territorio. La cantina Donnafugata possiede numerose tenute in varie zone dell’isola ed ha contribuito in modo determinante alla rinascita del vino siciliano, con una filosofia legata ad esaltare la qualità e la tipicità territoriale, con una particolare attenzione ai vitigni autoctoni. Le vigne sono coltivate nella zona di Randazzo, in contrada Montelaguardia, a un’altitudine di circa 750 metri sul livello del mare, su suoli lavici composti da sabbie vulcaniche ricche di minerali. Al termine della vendemmia manuale, con selezione delle uve in vigna, si procede alla fermentazione in acciaio, con macerazione sulle bucce per una dozzina di giorni alla temperatura di 25 °C. Il vino matura per 14 mesi in barrique di rovere francese di secondo o terzo passaggio e completa il processo d’affinamento con almeno 10 mesi in bottiglia.

64.00 60.80

6 disponibili

Add to wishlist

NOTA DI DEGUSTAZIONE

L’Etna Rosso “Fragore” della celebre cantina siciliana Donnafugata è una bottiglia di valore che esprime perfettamente il connubio tra il magnifico terroir dell’Etna e il vitigno autoctono Nerello Mascalese. Nasce così un vino dalla forte personalità, che ben rappresenta il carattere dell’Etna, con un colore rosso rubino vivo, profumi floreali, di macchia mediterranea, aromi di frutti di bosco, cenni speziati e sfumature di grafite. Elegante e scorrevole, seduce il palato con un sorso molto armonioso e complesso, caratterizzato da tannini fitti. Il finale chiude su sensazioni fresche, balsamiche e minerali.

ABBINAMENTO

Legumi, funghi e carni saporite. Da provare con il tacchino o con le costolette al barbecue; tra i piatti della cucina asiatica, si abbina molto bene con l’anatra alla pechinese e con gli stufati di manzo e maiale.

CANTINA

Donnafugata è un nome celebre e importante del vino italiano, il simbolo di una Sicilia moderna e internazionale, legata indissolubilmente alle sue tradizioni e alla sua storia ma anche consapevole del proprio fascino e intenzionata a farlo conoscere in tutto il mondo. Il nome allude all’ambientazione immaginaria del romanzo “Il Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, sede dei possedimenti del protagonista Principe di Salina. Questo toponimo in realtà allude al nome di un castello realmente esistente nel territorio di Ragusa, dove, secondo un’antica leggenda, era stata imprigionata una bella regina, poi sfuggita ai suoi carcerieri, guadagnandosi il soprannome di “donna in fuga”. Il logo della cantina allude a questa vicenda fiabesca e rappresenta il volto di una donna con i capelli al vento.

La cantina Donnafugata nasce negli anni Ottanta, quando Giacomo Rallo decide di riscoprire e rivitalizzare la vocazione commerciale dei suoi avi, commercianti di vini a Marsala dal 1851. La sua intuizione di fondare una brillante e innovativa realtà produttiva si è dimostrata vincente e, grazie anche all’aiuto della moglie Gabriella e dei figli José e Antonio, è divenuto un punto di riferimento del vino siciliano, un pioniere e protagonista della valorizzazione della Sicilia e delle sue eccellenze in tutto il mondo. Oggi Donnafugata è un marchio conosciuto nel mondo, sinonimo di fascino territoriale e di eccellenza siciliana del vino. I suoi vigneti si estendono per 384 ettari suddivisi in 4 tenute con annessa cantina di vinificazione e affinamento: Contessa Entellina, Pantelleria, Vittoria ed Etna.

Questa grande realtà vinicola ha una storia importante alle spalle e si inserisce nel solco della tradizione, producendo vini di grande pregio e fama, resi ancora più affascianti dalle bellissime etichette d’autore realizzate, per la maggior parte, dall’illustratore Stefano Vitale e in grado di esprimere tutti colori e lo spirito della Sicilia. Nomi come Ben Ryé, Mille e una Notte, Chiarandà, Tancredi e altri sono oggi divenuti sinonimo, sia in Italia che nel mondo, di prestigio e di eccellenza. I Donnafugata vini interpretano l’incanto della terra siciliana e ne raccontano con passione l’universo sensoriale. Ogni bottiglia racconta l’incredibile bellezza di un’isola ricca di perle naturalistiche e varietà, portando alla scoperta della parte più autentica e nobile della Sicilia, regalando incanto ed emozione ad ogni bicchiere.

Peso 1 kg
Regione

Sicilia

Vitigno

Nerello Mascalese

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Etna Rosso DOC “Fragore – Contrada Montelaguardia” 2017 – Donnafugata”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *