Vigneti delle Dolomiti IGT “Terre di San Leonardo” 2019 – San Leonardo

Annata: 2019

Denominazione: Vigneti delle Dolomiti IGT

Vitigni: Cabernet Sauvignon 50%, Merlot 40%, Carmenère 10%

Alcol: 13% Formato: 0,75l

Temperatura di servizio: 16/18°C

Bernardi Rate: 91/100

Tipologia: Rosso Trento

Abbinamenti: Primi piatti a base di sugo di carne

Peculiarità: Il Terre, classico taglio bordolese, ricalca le orme del “fratello maggiore” San Leonardo, nascendo dal medesimo terroire, esprime grande freschezza ed equilibrio. Fermentazione spontanea in piccole vasche di cemento per circa 15/18 giorni con svariati rimontati giornalieri e délestage. 80% in vasca di cemento e un 20% in barriques di rovere francese.

Tenuta all’invecchiamento: 5 anni e più.

18.00

17 disponibili

Add to wishlist

NOTA DI DEGUSTAZIONE

“Terre di San Leonardo” si presenta in una veste rosso rubino brillante, regalando un bouquet ampio e fruttato, percorso da note erbacee. Ammalia il palato con perfetto equilibrio tra morbidezza, sapidità e trama tannica: la degustazione è solenne. Chiude su note asciutte e piacevolmente amarognole.

ABBINAMENTO

Questo elegante vino dal “taglio bordolese” può accompagnare in modo ottimale sia risotti che pasta con sugo di carne.

CANTINA

Più di mille anni fa era un monastero, da oltre tre secoli è la residenza dei Marchesi Guerrieri Gonzaga che ne sono appassionati custodi. Oggi la tenuta San Leonardo è un giardino di vigne e rose protetto dalle imponenti montagne trentine che smorzano i freddi venti nordici, mentre il fondovalle accoglie e regala il tepore del lago di Garda. La tenuta è un mondo antico dove le pazienti pratiche di cantina, ancora assolutamente artigianali, regalano vini che sono autentici gioielli dell’enologia italiana distinguendosi per freschezza, armonia ed un’innata eleganza. L’anima di San Leonardo è legata a doppio filo alla famiglia Guerrieri Gonzaga, viticoltori a San Leonardo sin dal XVIII secolo, che si inseriscono nell’affascinante vicenda plurisecolare della tenuta. La lunga tradizione familiare riecheggia in ogni angolo dell’azienda. Una prima riorganizzazione della tenuta avviene tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento grazie al padre del Marchese Carlo, appassionato di enologia. Ma è proprio Carlo il primo vero enologo della famiglia, appassionato di grandi vini da cinquant’anni dedica a San Leonardo la quasi totalità delle sue attenzioni e del suo tempo. Ha trasmesso passione e amore per la vite e il vino anche al figlio Anselmo che oggi amministra l’azienda ascoltando in ogni scelta sempre il cuore che batte per questa tenuta amata da tutta la famiglia. Ma è Carlo Guerrieri Gonzaga il primo vero enologo della famiglia, la sua formazione fu dettata non solo dalla prospettiva di gestire in prima persona il patrimonio agricolo familiare ma soprattutto da una viva curiosità per i grandi vini, Bordeaux in primis. Da questo nasce la sua decisione di studiare enologia a Losanna e approfondire le conoscenze con viaggi di studio in Francia ed in Toscana. Proprio qui, nella proprietà di San Guido, iniziò la lunga e proficua consuetudine con Mario Incisa della Rocchetta, che lo introdusse a tutti i segreti del blend bordolese e divenne a tutti gli effetti il suo “padrino enologico”. Alla Tenuta San Leonardo da quasi cinquant’anni Carlo Guerrieri Gonzaga dedica la quasi totalità delle sue attenzioni e del suo tempo. Da anni anche il figlio Anselmo, oggi amministratore dell’azienda, è impegnato a tempo pieno e come il padre è innamorato di questa terra trentina, dei suoi orizzonti, dei suoi profumi.

Peso 1 kg
Regione

Trentino Alto Adige

Vitigno

Cabernet Sauvignon, Carmenére, Merlot

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Vigneti delle Dolomiti IGT “Terre di San Leonardo” 2019 – San Leonardo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *