Isola dei Nuraghi “Albori di Lampada” 2015 – Capichera (in cassa legno)

Annata: 2015

Denominazione: Isola dei Nuraghi IGT

Vitigni: Syrah 100%

Alcol: 14% Formato: 0.75l

Temperatura di servizio: 16/18 °C

Bernardi Rate: 98/100

Tipologia: Rosso Sardegna

Peculiarità: Albori di Lampata IGT Isola dei Nuraghi Rosso è l’ultimo prodotto della cantina , il vino più esclusivo che l’azienda abbia prodotto, sia per numero di bottiglie, sia per il prezzo, nato dall’intuizione di Mario e Fabrizio Ragnedda che il terroir gallurese fosse ideale per il syrah, capace di esprimere questo vitigno in modo nuovo ed unico. Albori di Lampata nasce da una selezione di uve syrah vinificate in purezza, provenienti da piccolissime parcelle possedute dall’azienda ad Arzachena e a Palau, sui terreni di origine granitica tipici della costa gallurese, capaci, grazie alla ricchezza in microelementi minerali – specie potassio – ed alla tendenza acida e subacida, di regalare vini non solo freschi e sapidi, ma soprattutto fini e di grande longevità: carattere questo tipico dei vini di Capichera, capaci di invecchiare per decenni mantenendo inalterata la loro bontà, sia che si parli di rossi sia che si parli di bianchi. Dopo la raccolta delle uve, queste vengono diraspapigiate e le vinacce lasciate a macerare con il mosto per tre settimane, durante le quali si svolge la fermentazione alcolica: il vino così ottenuto viene elevato in pregiate barriques di rovere francese e in botti grandi, dove sosta per dodici mesi.

280.00

1 disponibili

Add to wishlist

NOTA DI DEGUSTAZIONE

Colore rosso rubino impenetrabile, impreziosita da sfumature violacee sull’unghia: carattere peculiare questo del syrah, contraddistinto da un colore acceso, giovane ed impenetrabile, specie se ottenuto da un terreno a forte componente acida. Al naso Albori di Lampata rivela note intense, complesse e fini di frutti a bacca nera come le more, di amarene, sbuffi floreali di viola, e note più sottili e preziose di liquirizia, pepe nero e cannella. In bocca Albori di Lampata è un vino di grande complessità e struttura, equilibrato nelle componenti: una viva freschezza, un tannino finissimo e perfettamente tornito dalla sosta in legno, una sapidità da manuale, grande mordidezza e ricchezza alcolica.

ABBINAMENTO

Per occasioni più esclusive, ed accostare ai piatti più raffinati e preziosi.

CANTINA

L’estremo nord della Sardegna vede nella Gallura un’area particolarmente vocata alla viticoltura. Qui, negli anni settanta del secolo scorso, ha avuto inizio la storia della cantina Capichera, grazie alla famiglia Ragnedda che impianta nuovi vigneti di vermentino e costruisce una cantina per la produzione di vini di alta qualità.
Con molto entusiasmo ma anche con molti investimenti e con molto dispendio di energie, i giovani fratelli Fabrizio e Mario Ragnedda cominciano a lavorare in cantina agli inizi degli anni ’80, proprio nel momento in cui le prime bottiglie di Vermentino con etichetta Capichera arrivano a essere commercializzate per la prima volta. Attualmente Capichera distribuisce i propri vini a livello internazionale, e gli originari dieci ettari di vigneto sono diventati sessanta. Il livello qualitativo ha visto un costante e continuo incremento e allo stesso tempo, pur seguendo la strada dell’innovazione e della sperimentazione, senza compromessi è tutelata al massimo la tipicità di ogni etichetta.
Tra i filari, la forma di allevamento è in parte a guyot e in parte a cordone speronato, con qualche pianta allevata anche ad alberello, ma soprattutto ogni pratica agronomica è adottata in maniera oculata e attenta, così da far sì che di vendemmia in vendemmia le uve rispondano ai massimi standard qualitativi.
In cantina, mirabilmente vengono unite le più antiche tradizioni locali con le più moderne tecnologie enologiche, per cui nel massimo rispetto delle caratteristiche intrinseche della materia prima, la ricerca e la sperimentazione sono continue e costanti.
Ecco allora che abbiamo il “Lintóri” e il “Vign’Agena”, il “VT” e il “Santigaìni”, il “També”, il “Liànti” e “Assajé”, e ancora “Manténghjia” e “Albóri di Làmpata”: ogni vino etichettato Capichera è caratterizzato da una grande concentrazione estrattiva, da un’elevata potenza alcolica e da una spinta maturità del frutto. Il risultato è che, a oggi, tutti gli amanti dei prodotti enologici italiani conoscono i mitici fratelli Mario e Fabrizio, i quali hanno contribuito in maniera fondamentale a cambiare, in meglio, il volto della viticoltura sarda.

Peso 1 kg
Regione

Sardegna

Vitigno

Syrah

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Isola dei Nuraghi “Albori di Lampada” 2015 – Capichera (in cassa legno)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *