10%

Gioia del Colle DOC Primitivo Riserva 2017 – Fatalone

Annata: 2017

Denominazione: Gioia del Colle DOC

Vitigni: Primitivo 100%

Alcol: 15% Formato: 0.75l

Temperatura di servizio: 16/18°C

Bernardi Rate: 89/100

Tipologia: Rosso Puglia

Peculiarità: Un Primitivo che nasce nella cantina Fatalone Petrera, oggi guidata da Rosa Orfino, posta a 360 metri sul livello del mare, sulla sommità di una collina nello splendido territorio di Gioia del Colle. Il Primitivo Riserva di Fatalone Petrera si riferisce a Filippo Petrera, della quarta generazione della famiglia, vissuto fino all’età di 98 anni. Il Primitivo Riserva di Fatalone Petrera nasce da un’agricoltura biologica certificata ed ecosostenibile, senza irrigazione e sfruttando fonti rinnovabili. Il Primitivo Riserva di Fatalone Petrera inizia il suo viaggio per diventare un grande vino con una fermentazione e una macerazione in acciaio, senza l’utilizzo di lieviti selezionati. L’affinamento è di quelli intensi con 12 mesi in acciaio e 12 mesi in botti di rovere di Slavonia, per poi stabilizzarsi per 6 mesi in bottiglia.

20.00 18.00

6 disponibili

Add to wishlist
Categorie: , ,

NOTA DI DEGUSTAZIONE

Colore rosso rubino intenso, con orlo granato. Il naso esprime aromi di frutta matura sotto spirito, amarena e prugna, di spezie e di tostatura, con un richiamo balsamico. Il sorso è strutturato, vellutato e vigoroso. Buona la componente acida e sapida, che rende il gusto ben equilibrato. Finale armonico su belle sensazioni di mandorla amara, di amarena e di mora.

ABBINAMENTO

Si accompagna magnificamente a primi e secondi piatti di selvaggina e ai formaggi stagionati.

CANTINA

La cantina Fatalone Petrera ha da sempre mostrato la propria vocazione verso la valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti più tipici, credendo profondamente nel loro assoluto valore. Pasquale Petrera e il padre Filippo, con la loro passione e la loro dedizione, trasmettono un amore davvero viscerale per la terra , che trattano con enorme rispetto e devozione. Sebbene legata alla sua lunga storia, la cantina ha cercato negli anni di rinnovarsi continuamente: a questo proposito è stato da poco terminato un impianto fotovoltaico che la rende completamente autosufficiente a livello energetico.

I vigneti di Primitivo e di Greco, di età media intorno ai 15 anni, situati a 370 metri sulla collina di Spinomarino, sono alberelli postati a spalliera e godono di una favorevole escursione termica. Il terreno, composto prevalentemente da roccia calcarea di origine marina, influenza in modo significativo la sapidità e la mineralità dei vini. Il tutto, ovviamente, è supportato da una conduzione dei terreni in maniera biologica, a seguito dell’assoluta convinzione che il vino nasca in primo luogo dalla vite, e che solo occupandosi di queste ultime in maniera assolutamente naturale sia possibile dare vita ad un vino che sia lo specchio del proprio terroir d’origine.

I vini dell’azienda rispecchiano appieno la volontà di Pasquale di creare delle etichette uniche, che riportassero in auge il Primitivo in particolar modo, che negli anni Ottanta ha rischiato seriamente l’estinzione da queste splendide e incontaminate zone.

Una cantina che ha raggiunto un livello qualitativo di indiscusso valore e che ha contribuito al rilancio di un vino dagli incredibili aromi e profumi.

Peso 1 kg
Regione

Puglia

Vitigno

Primitivo

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Gioia del Colle DOC Primitivo Riserva 2017 – Fatalone”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *