Franciacorta Rosé Brut DOCG 2016 – Stefano Camilucci

Annata: 2016

Denominazione: Franciacorta DOCG

Vitigni: Pinot Nero 100%

Alcol: 12.5% Formato: 0.75l

Temperatura di servizio: 6/8 °C

Bernardi Rate: 8/10

Tipologia: Franciacorta/Metodo Classico Rosé

Peculiarità: Frutto di un’accurata selezione di uve Pinot Nero, dopo una breve macerazione sulle bucce, il Rosé Franciacorta acquista un affascinante colore rosa brillante che seduce la vista mentre la struttura e la potenza del Pinot Nero incantano il palato. 36 mesi minimo di affinamento sui lieviti e ulteriori sei mesi in bottiglia.

29.00

Esaurito

NOTA DI DEGUSTAZIONE

Colore rosa brillante; perlage fine e persistente. Al naso è fine e si esprime con sentori dominanti di frutta e fiori. Al palato è fresco, vivace ed equilibrato.

ABBINAMENTO

Adatto prima, durante e dopo i pasti, eccellente con risotti di pesce, crostacei e pesce al forno.

CANTINA

L’azienda di Stefano Camilucci si trova nel cuore della Franciacorta, in una bellissima zona collinare, particolarmente vocata alla viticoltura.
I suoi vigneti si trovano nei comuni di Rodengo Saiano, Ome, Monticelli Brusati e Gussago, a pochi chilometri di distanza dal Lago d’Iseo e da Brescia, sono una magnifica espressione di un terroir unico e danno vita a vini emozionanti, che raccontano di gesti antichi e di una passione che da sempre lega uomo e vino, territorio e vitigno, in grado di dare, nelle mani giuste, prodotti rari e preziosi.
Negli anni Stefano ha fatto di un’antica attività di famiglia la sua vita, realizzando un progetto che raccoglie con amore ed entusiasmo la poesia della propria terra e la proietta con un taglio illuminato verso nuovi orizzonti.
Tra i vini di Stefano merita sicuramente di essere menzionato il Franciacorta Extra Brut DOCG “”Anthologie Noir”, di particolare eleganza e carattere.
Il termine “”antologia””, che dà anche il nome a questo vino, origina dalle parole greche ἄνϑος “fiore” e λέγω “raccolgo” e, in questo caso, è stato scelto per “”raccontare”” un Franciacorta nato da selezioni ricercatissime; in enologia, infatti, il termine fiore è associato alle primissime frazioni di mosto, dette, per l’appunto, “”mosto fiore””.
Ottenuto da sole uve pinot nero, l'””Anthologie Noir” riposa al buio e al silenzio delle cantine per almeno 36 mesi ed è prodotto, in quantità limitate, solo in annate di assoluta eccellenza.
Recentemente, infine, dall’incontro di Stefano con Marco Berta è nata una birra agricola, simbolo del “”matrimonio”” fra la pianura dei cereali e la Franciacorta dei vigneti.
La birra si chiama «Oi»: come Orzo italiano e come Oglio in dialetto, a marcare proprio il legame del prodotto con la terra di origine, richiamato pure dal logo sulle bottiglie, con le due lettere sottolineate da uno sbaffo che evoca lo scorrere dell’Oglio.
L’idea iniziale, spiegano i due, era quella di mettere a frutto le reciproche passioni per le attività agricole di famiglia, puntando però su un nuovo prodotto, partendo dalla consapevolezza che l’Italia vanta una grossa prospettiva di crescita nella produzione della birra.

Peso 1 kg
Regione

Lombardia

Vitigno

Pinot Nero, Pinot noir

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Franciacorta Rosé Brut DOCG 2016 – Stefano Camilucci”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *