Dolcetto d’Alba DOC 2020 – Castello di Neive

Annata: 2020

Denominazione: Dolcetto d’Alba DOC

Vitigni: Dolcetto 100%

Alcol: 12,5% Formato: 0.75l

Temperatura di servizio: 18/20°C

Bernardi Rate: 92/100

Tipologia: Rosso Piemonte

Peculiarità: Dolcetto d’Alba DOC davvero beverino, un vino con una spiccata vocazione gastronomica, perfetto da bere tutti i giorni. Le uve vinificano e fermentano solo in acciaio prima di venire imbottigliate.

16.00

Esaurito

NOTA DI DEGUSTAZIONE

Colore rosso rubino con evidenti note tendenti al violaceo. Lo spettro olfattivo è fresco e diretto nel proporre aromi principalmente fruttati, circondati da lievissime note floreali. Al palato è di corpo leggero, beverino, fresco, senza alcuna asperità.

ABBINAMENTO

Perfetto a tutto pasto, accompagna egregiamente una grande quantità di piatti e ingredienti.

CANTINA

Nel Castello di Neive, proprietà dei fratelli Stupino, ha sede l’omonima cantina. Neive è uno dei borghi più belli d’Italia, situato nel cuore delle Langhe e circondato da meravigliosi vigneti; qui la famiglia Stupino ha le sue origini più lontane, risalente a molte generazioni addietro: il padre Giacomo, padre degli attuali proprietari della cantina, mettendo a frutto la sua esperienza di geometra, decise di investire sulla produzione di vini comprando e il Castello e i migliori vingeti del territorio: Messoirano, Montebertotto, Basarin, Valtorta, i Cortini, Santo Stefano e Marcorino.

Con grande coraggio ed ingente sforzo economico Giacomo intraprese una grande opera di ristrutturazione sia delle vaste cantine del castello sia delle vigne, alcune delle quali in totale abbandono. I figli hanno portato avanti con passione e determinazione l’opera cominciata dal padre e oggi il Castello di Neive è diventato un nome di assoluto prestigio nel panorama del Barbaresco, con una proprietà di 60 ettari, di cui 27 vitati.

Grazie al crescente successo del Castello di Neive, dovuta alla qualità dei suoi vini, nel 2012 si è resa necessaria la costruzione di un’altra cantina, ove trasferire tutte le operazioni di produzione del vino; le antiche cantine del castello, con la loro penombra e il loro silenzio, sono state adibite a conservare le botti d’invecchiamento. Non dimentichiamo che proprio nel castello si svolsero le prime sperimentazioni di Louis Claude Oudart, oggi considerato come l’inventore del Barolo. Dal Castello ora provengono i fantastici Barbaresco del Castello di Neive, morbidi, caldi, di grande struttura, che sanno convincere ed incantare anche i palati più esigenti e che hanno reso famoso nel mondo il nome di Neive e del Barbaresco.

Peso 2 kg
Regione

Piemonte

Vitigno

Dolcetto

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Dolcetto d’Alba DOC 2020 – Castello di Neive”