Champagne Extra Brut “L’Amateur” Blanc de Blancs Premier Cru 2018 – David Léclapart

Annata: NV

Denominazione: Champagne AOC

Vitigni: Chardonnay 100%

Alcol: 12% Formato: 0.75l

Temperatura di servizio: 6/10 °C

Bernardi Rate: 91/100

Tipologia: Champagne Biologico, Biodinamico, Naturale

Peculiarità: L’Extra Brut Blanc de Blancs Premier Cru “L’Amateur” prodotto a Trépail, nel distretto sud-orientale delle Montagne de Reims, facenti parte della regione francese di Champagne-Ardenne. Le uve Chardonnay in purezza sono provenienti da cinque differenti vigneti premier cru di Trépail, le cui viti sono esposte con orientamento sud, sud-est e vengono allevate con il metodo a spalliera su colline caratterizzate da terreni con suoli calcarei con strati di gesso profondo. La cantina è un’interessante e piccolissima realtà, proprietaria di circa 3 ettari vitati, gestita in prima persona da David Léclapart, vignaiolo creativo, anticonformista e tra i pionieri della viticoltura biodinamica nella regione. “L’Amauteur” Extra Brut Blanc de Blancs Premier Cru di David Léclapart è uno Champagne che, anche se non ne da evidenza in etichetta, non è frutto dell’assemblaggio di diverse annate ma è espressione della singola vendemmia nell’idea che il clima possa scolpire i contorni del vino di ogni annata garantendo espressioni uniche. Le uve, attentamente selezionate e vendemmiate a mano nel momento in cui raggiungono la loro perfetta maturazione, vengono portate in cantina per la torchiatura tradizionale e chiarificazione statica per poi svolgere la fermentazione alcolica, utilizzando esclusivamente i lieviti indigeni, in contenitori di acciaio inox per alcune settimane. Segue la fermentazione malolattica, dopodiché si procede all’imbottigliamento con l’aggiunta del liqueur de tirage per la presa di spuma e rifermentazione in bottiglia del vino sui propri lieviti per almeno 24 mesi. Al termine del periodo tiraggio si effettua la sboccatura e viene aggiunto il liqueur d’expedition che comprende solo il vino base dell’annata, senza zuccheri aggiunti.

96.00

1 disponibili

Add to wishlist

NOTA DI DEGUSTAZIONE

Colore giallo paglierino carico e brillante, con un perlage fine e molto persistente. Al naso compaiono intensi aromi di frutta gialla e agrumi, tra cui la mela e il limone, note floreali di fiori bianchi, sentori minerali e un leggero accenno di caramella mou. In bocca è delicato, ampio, dritto e caratterizzato da una bellissima freschezza, con accenni minerali, che regala verticalità al sorso incrementando la bevibilità.

ABBINAMENTO

Ideale come antipasto, si accosta benissimo a crudité di mare, ostriche e crostacei, ma anche a un tagliere di salumi o formaggi a pasta molle.

CANTINA

Rècoltant-manipulant di Trépail – piccolo villaggio Premier Cru a nord di Ambonnay, nel cuore della Montagna di Reims – David Léclapart alla morte di suo padre decide di dedicarsi completamente all’agricoltura biodinamica. Cosicché, con grande spirito pionieristico, nel 1997 converte alla biodinamica tutti i vigneti di proprietà della famiglia, 2 ettari e 85 are suddivisi in 22 parcelle, e prende altresì tre importante decisioni: non aggiungere liquore di dosaggio, non utilizzare vin de réserve né assemblare annate diverse. I vigneti di proprietà sono interamente esposti ad est, come le vigne dell’intero villaggio di Trépail: circa 2,5 ettari sono piantati a chardonnay, la restante parte è coltivata con pinot nero. David Léclapart elabora quattro etichette – tre Blanc de Blancs e un Rosé – tutte Pas Dosé e Premier Cru e tutte di singola annata, benché quest’ultima informazione non si evinca dall’etichetta: per mancanza di un magazzino ampio, infatti, David non riesce a conservare le bottiglie per il periodo di invecchiamento necessario (minimo tre anni) previsto dal disciplinare per gli champagnes millesimati. In ultimo, David Léclapart produce anche un Coteaux Champenois rosso.

Peso 1 kg
Vitigno

Chardonnay

Regione

Champagne

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Champagne Extra Brut “L’Amateur” Blanc de Blancs Premier Cru 2018 – David Léclapart”