Barolo Rocche di Castiglione DOCG 2018 – Vietti (MAGNUM)

Annata: 2018

Denominazione: Barolo Rocche di Castiglione DOCG

Vitigni: Nebbiolo 100%

Alcol: 14.5% Formato: 1,5L

Temperatura di servizio: 16/18°C

Bernardi Rate: 97/100

Tipologia: Rosso Piemonte MAGNUM

Peculiarità: Questo Barolo “Rocche di Castiglione” nasce dalle uve in purezza di uno dei vitigni a bacca rossa più importanti dell’intero panorama ampelografico nazionale, il Nebbiolo. Le viti di questa varietà crescono all’interno di alcune fra le parcelle più vocate dell’intera denominazione, situate all’interno delle Rocche di Castiglione. I vigneti, la cui età massima supera i settant’anni, sono esposti verso sud-est, e le viti crescono con il sistema di allevamento del guyot. Gli acini, una volta raccolti e portati nei locali adibiti alla vinificazione di Vietti, fermentano per circa 4 settimane in contenitori d’acciaio, rimanendo a contatto con le bucce. La malolattica viene svolta in legno, dove poi prosegue l’affinamento, della durata di 30 mesi, al termine dei quali il vino è finalmente pronto per essere imbottigliato e commercializzato.

450.00

1 disponibili

Add to wishlist

NOTA DI DEGUSTAZIONE

Colore rosso rubino, attraversato da riflessi tendenti al granato leggero nell’unghia. Fantastico il naso, da cui emerge tutta la bellezza del varietale, in cui rosa, frutta e spezie dolci si amalgamano in una sensazione avvolgente di grande eleganza. In bocca è di ottimo corpo, rotondo, con una trama tannica fitta, che colpisce il palato con una potenza davvero ammirevole; chiude con un finale dotato di grande persistenza.

ABBINAMENTO

Carne, Selvaggina , Formaggi.

CANTINA

La cantina Vietti ha sede a Castiglione Falletto, nel cuore delle Langhe, una delle zone più vocate al mondo per la produzione di grandi vini. Fondata a fine Ottocento da Mario Vietti, ha iniziato a produrre vini sin dal 1919. Una figura fondamentale nello sviluppo della cantina Vietti è certamente rappresentata da Alfredo Currao, enologo che dagli anni Cinquanta ha selezionato e vinificato uve provenienti dai singoli vigneti, dando vita, nel 1961, ai primi “cru”: il Barolo Rocche e il Barbaresco Masseria. Non ci stupisce l’importanza riservata al Barolo e al Barbaresco, simboli del Piemonte e dell’Italia vitivinicola in tutto il mondo, maestosi biglietti da visita della grandezza del Nebbiolo. Ma il Piemonte è anche sinonimo di Barbera, altra eccellenza della produzione di Vietti, e di pregiati vini bianchi.

A tal proposito è doveroso ritornare alla figura di Alfredo Currao, soprannominato il “padre dell’Arneis” per aver riscoperto questa qualità di uva nel 1967 e per essere stato il primo a vinificarla in purezza. A distanza di alcuni decenni, l’Arneis è divenuto il vino bianco più importante delle Langhe e uno dei più apprezzati in tutta Italia.

Un’altra peculiarità della produzione di Vietti è rappresentata dalle etichette d’autore, pregevole iniziativa che ha coinvolto artisti del calibro di Gianni Gallo, Pietro Cascella, Pier Paolo Pasolini e tanti altri. La competenza e la lungimiranza degli uomini hanno saputo unirsi alle infinite potenzialità del Piemonte: così Vietti viene oggi considerato uno dei più autorevoli esponenti nel variegato mondo del vino e rappresenta nel modo migliore l’eccellenza delle bottiglie made in Italy.

Peso 1 kg
Vitigno

Nebbiolo

Regione

Piemonte

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Barolo Rocche di Castiglione DOCG 2018 – Vietti (MAGNUM)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *